Alcatraz: come arrivare, cosa vedere e quanto costa. La Guida Completa


In questa guida su cosa vedere ad Alcatraz vi porteremo alla scoperta del penitenziario più famoso degli Stati Uniti (e con ogni probabilità di tutto il mondo). Conosciuto in quanto da esso era praticamente impossibile evadere, anche per questo motivo negli anni ospitò alcuni dei più terribili criminali che l’America ricordi, diventando inoltre scenario perfetto per molti libri e film diventati veri e propri cult nella seconda metà del secolo scorso.

“Se si infrangono le regole della società si va in prigione, se si infrangono le regole delle prigioni ti mandano da noi” diceva il direttore nel celebre film Fuga da Alcatraz (1979) di Don Siegel con Clint Eastwood tratto dal romanzo di J. Campbell Bruce. Il penitenziario federale di Alcatraz, comunemente consciuto come Alcatraz ma spesso chiamato anche The Rock (La roccia) in quanto costruito per la maggior parte su un grande sperone roccioso, fu originariamente sede di un faro quindi zona militare per poi diventare dal 1934 al 1963 un carcere di massima sicurezza federale situato appunto sull’isola di Alcatraz, a circa 2 km al largo della costa di San Francisco, in California, negli Stati Uniti. Ripartita in quattro blocchi di celle (il blocco D era quello dei criminali peggiori e più pericolosi), ospitò in totale 1567 detenuti, tra cui criminali del calibro di Al Capone, Robert Franklin Stroud (l’ornitologo di Alcatraz), George “Machine Gun” Kelly e Alvin “Creepy” Karpi. Numerosi furono i tentativi di fuga, in gran parte sventati, terminati con l’uccisione dei fuggitivi o con detenuti dispersi nelle gelide acque della baia.

Oggi invece è un museo pubblico ed una delle principali attrazioni di San Francisco da dove, come vedremo nel paragrafo successivo relativo alle informazioni su come arrivare ad Alcatraz, passano ogni anno circa 1,5 milioni di visitatori. Dunque se anche voi state cercando suggerimenti o consigli su cosa fare ad Alcatraz, quando andare ad Alcatraz e più in generale cosa devi sapere su Alcatraz (incluso quanto costa il biglietto per Alcatraz), vi consiglio di prepararvi a prendere appunti e continuare a scorrere questa nostra nuova guida su cosa vedere ad Alcatraz.

Come arrivare ad Alcatraz

Partiamo dalle indicazioni su come arrivare ad Alcatraz. Come detto l’isola si trova a largo della costa di San Francisco che dall’Italia in aereo è collegata direttamente a Milano oppure con almeno uno scalo a tutti i principali aeroporti della nostra penisola. Ma poi come arrivare ad Alcatraz da San Francisco? Chiaramente via mare, ma prima il consiglio che vi diamo è di non recarvi al porto in macchina perché trovare parcheggio non è semplice, soprattutto se non volete sostare in uno di quelli a pagamento. Decisamente meglio usare il tram, anche per godervi un’esperienza tipica del posto. Le fermate utili sono due:

  • The Embarcadero & Bay Street (lato Fisherman’s);
  • The Embarcadero & Sansome (lato Ferry Building).

Dal Pier 33 partono poi le barche che impiegano circa 15 minuti per arrivare all’isola. Gli orari dipendono dalla stagionalità, gli unici giorni in cui il servizio non è attivo sono il Ringraziamento, Natale e Capodanno. Se volete un primo consiglio su quando andare ad Alcatraz, vi sconsigliamo da subito i weekend in quanto, così come le principali attrazioni di tutto il mondo, è super affollato. Altrimenti sia per i fine settimana che nei periodi più turistici della stagione estiva, è bene prenotare anche con qualche settimana di anticipo i biglietti per il traghetto e per il museo, altrimenti il rischio di arrivare sul luogo e non poter fare il tour è altissimo. Una volta sull’isola, con il vostro biglietto potete restare quanto volete e prendere poi il primo traghetto di ritorno quando vorrete rientrare.

Informazioni prima della partenza

La prima cosa che devi sapere su Alcatraz, e che di fatto abbiamo già in piccola parte accennato, è che vista l’enorme affluenza di turisti (tra l’altro costantemente in crescita) è bene prenotare con largo anticipo anche il tour alla prigione. Inoltre è bene arrivare al molo 33 con circa 30 minuti di anticipo rispetto all’orario di partenza del vostro traghetto. I prezzi di Alcatraz, sia per quanto riguarda il traghetto che la visita, non sono propriamente economici. Ma lo vedremo meglio più avanti, nella sezione dedicata appunto alle informazioni sui prezzi di Alcatraz. Prima, però, ecco cosa devi sapere su Alcatraz ed il tour guidato per preparare al meglio la vostra escursione:

  • i controlli di sicurezza sono molto stringenti e non sono ammesse borse più grandi di uno zainetto di medie dimensioni. Non sono presenti neanche depositi, per cui non portate zaini grandi;
  • le audioguide sono disponibili in inglese, italiano, spagnolo, tedesco, francese, italiano, giapponese, olandese, cinese, portoghese e coreano;
  • se vi state chiedendo quando andare ad Alcatraz, dovete sapere che il periodo consigliato anche dallo staff è quello invernale (da gennaio a marzo) se volete evitare lunghe code e la folla. Altrimenti considerando le condizioni meteorologiche i periodi migliori sono aprile-maggio o settembre-ottobre. I mesi estivi possono essere freddi a causa del forte vento e delle correnti oceaniche e nebbiosi;
  • il vento forte e il mare sono infatti due condizioni da tenere bene a mente come vedremo nel paragrafo dedicato a cosa portare a Alcatraz;
  • dal punto di arrivo alla prigione dovrete camminare circa 400 metri con un dislivello di circa 40 metri e lungo il tragitto ci sono diversi punti di osservazioni con visuali spettacolari;
  • la visita alla prigione di Alcatraz dura circa 2-3 ore;
  • beremangiare e fumare è consentito solo nelle apposite aree;
  • skateboard, pattini e altri mezzi con ruote sono vietati su tutta l’isola;
  • i minori di 18 anni non possono entrare se non accompagnati da un adulto che deve essere sempre con loro;
  • per i turisti in sedia a rotelle, l’isola non è molto comoda ma è stata attrezzata in modo da rendere il tour accessibile quasi integralmente.

Orari e giorni di apertura Alcatraz

Qui di seguito vi elenchiamo gli orari delle partenze dei traghetti:

8:45, 9:10, 9:30, 10:00, 10:30, 11:00, 11:30, 12:00, 12:30, 13:00, 13:30, 14:10, 14:40, 15:20, 15:50 (partenze serali alle 17:55 e alle 18:30)

Questi invece gli orari dei ritorni:

9:25, 9:55, 10:25, 10:55, 11:25, 12:25, 12:55, 13:25, 13:55, 14:35, 15:10, 15:45, 16:15, 16:45, 17:15, 17:55, 18:30 (partenze serali alle 20:40 e alle 21:25).

Le visite alla prigione di Alcatraz sono quindi aperte tutti i giorni dalle 9.30 alle 18, ma ci sono poi anche tour notturni e visite guidate speciali. La prigione è invece chiusa nei giorni di Natale, 1° gennaio e festa del Ringraziamento.

Cosa portare ad Alcatraz

Prestate attenzione a cosa portare ad Alcatraz, sia per le norme stringenti che per un fatto di comodità durante la visita:

  • uno zaino o una borsa di piccole dimensioni;
  • scarpe comode e adatte alla camminata;
  • giubbetti antivento e impermeabili;
  • giacca o maglioncino in tutti i mesi dell’anno, anche quelli più caldi;
  • documento d’identità con foto;
  • biglietti stampati o in formato digitale;

Alcatraz: cosa vedere in un giorno

Arriviamo quindi nel vivo della nostra guida per raccontarvi cosa vedere ad Alcatraz. Partiamo innanzitutto dalla traversata in traghetto che non va sottovalutata: il panorama, infatti, è spettacolare. Sbarcati sull’isola, ad attendervi troverete i ranger che vi daranno tutte le indicazioni necessarie per il tour e vi diranno cosa vedere ad Alcatraz, quindi dovrete camminare per un percorso di circa 400 metri con 40 metri di dislivello che può risultare faticoso. A meno che non abbiate prenotato uno dei tour in italiano di Alcatraz (disponibili ed anche in inglese e molte altre lingue), potete circolare liberamente approfittando magari delle audioguide per approfondire la storia del luogo, dei detenuti che vi sono passati e le leggende che circondano l’isola e la prigione. Le audioguide sono distribuite in una grande stanza che un tempo ospitava le docce e la distribuzione della biancheria. E quindi si parte con la visita al cuore della prigione.

Il carcere si sviluppa su tre piani e durante la sua attività comprendeva i quattro blocchi principali della prigione: A, B, C, D, quindi l’ufficio del custode, la sala adibita alle visite, la biblioteca, il barbiere, la cucina e infine la sala da pranzo dove prigionieri e personale insieme consumavano tre pasti al giorno. I corridoi prendono il nome di importanti stade americane, come Broadway e Michigan Avenue, e collegano le varie celle (singole, per imporre ai detenuti lunghe riflessioni) che sono studiate per non aver mai una parete adiacente alla parente esterna e tutte di dimensioni piuttosto ridotte, ovvero 2,7 m per 1,5 m e 2,1 m di altezza. Tutte, chiaramente, con arredamenti molto scarni: un letto, una scrivania, un lavandino ed un gabinetto in fondo. I racconti e la curiosità si concentrano in particolare sul sopracitato blocco D: qui venivano rinchiusi i criminali più pericolosi e venivano inflitti diversi gradi di punizione, fino all’isolamento o alle celle peggiori, dalla 9 alla 14, chiamate buchi. Il tour, compresa la traversata andata/ritorno, si completa in circa tre ore, ma volendo potete restare sull’isola anche più a lungo. Più lunghi ed approfonditi i night tour e, soprattutto, il behind the scenes che danno accesso anche a luoghi più segreti, ma soltanto ad un numero limitato di visitatori per giorno.

Tour di San Francisco e biglietto per Alcatraz 

Una cosa da fare ad Alcatraz per visitarla nel modo migliore, è acquistare un biglietto cumulativo con uno dei migliori tour di San Francisco. Ci sono diversi pacchetti a prezzi vantaggiosi che offrono dunque un giro nella città e l’accesso alla prigione, evitandovi il rischio di arrivare al molo 33 e non trovare alcun biglietto.

 

Crociera nella baia di San Francisco e Alcatraz 

Un tour alternativa e di sicuro tra i più apprezzati in assoluto, propone una crociera di un’ora e mezza navigando sotto il Golden Gate Bridge e attorno all’isola di Alcatraz mentre vengono raccontate le storie dei terribili criminali che l’hanno abitata e dei clamorosi tentativi di fuga. Attenzione però, questo tour in particolare è molto richiesto e si esaurisce in fretta.

 

Alcatraz: costo e informazioni sui prezzi

I prezzi di Alcatraz come detto non sono molto economici, ma comunque non eccessivi. Ecco quanto costa il biglietto per Alcatraz – daily tour secondo il tariffario 2019 aggiornato:

  • Adulto (18-61 anni) $39,90
  • Junior (12-17 anni) $ 39,90
  • Bambino (5-11 anni) $ 24,40
  • Senior (62 anni)  $ 37,65
  • Bambino (0-4 anni): gratuito
  • Pacchetto famiglia, 2 adulti e 2 bambini (5-11 anni): $ 120,25

Se siete invece interessati al tour notturno per poter accedere anche ad altre parti della prigione esclusive e non aperte di giorni. Ma attenzione: i posti sono molto limitati. Ecco i prezzi nel dettagli:

  • Adulto (18-61 anni) $47,30
  • Junior (12-17 anni) $ 46,25
  • Bambino (5-11 anni) $28,00
  • Senior (62 anni)  $ 44,00
  • Bambino (0-4 anni): gratuito

Esistono poi pacchetti esclusivi superior come il behind the scenes tour con guide turistiche dedicate per due ore di tour con accesso a luoghi aggiuntivi e successivamente al night tour. Questi i prezzi:

  • Adulto (18-61 anni) $92,30
  • Junior (12-17 anni) $ 88,25
  • Senior (62 anni)  $ 86,00

Tutti questi prezzi sono comprensivi del biglietto di andata e ritorno in barca.

Dove dormire a città di Alcatraz 

Arriviamo quindi alla conclusione della nostra guida su cosa vedere ad Alcatraz, ma prima di lasciarvi ecco alcuni consigli su dove dormire in zona Alcatraz. La zona migliore è sicuramente il vivace quartiere di Fisherman’s Wharf, molto vicina al molo dal quale imbarcarsi per raggiungere l’isola. In alternativa, San Francisco è ottimamente collegata con i mezzi pubblici e quindi potete optare anche per altre zone più distanti ma comunque molto belle come Ferry Building e Union Square.