Amburgo: cosa vedere e mangiare, dove dormire. Guida completa


In questa nostra nuova guida su cosa vedere ad Amburgo vi porteremo alla scoperta di una città che non rientra nei flussi tradizionali del turismo di massa ed in generale non è molto conosciuta come località turistica, ma che in realtà sa offrire tanto ai suoi visitatori, è sempre più vivibile (meteo permettendo) e soprattutto molto aperta, anche come mentalità degli stessi abitanti di Amburgo.

Costruita sull’estuario del grande fiume Elba, è la seconda città più popolosa della Germania dopo la capitale Berlino (oltre 1,76 milioni gli abitanti di Amburgo) e nonostante la distanza dal mare contende ad Anversa il secondo posto nella classifica dei porti più importanti d’Europa alle spalle di Rotterdam. Per questo è una città in continuo movimento, attivissima, magari non piena di architetture ed opere d’arte di rilievo (nonostante l’origine antica di Amburgo, infatti, la Seconda Guerra Mondiale danneggiò gravemente il patrimonio culturale cittadino), ma carica di un fascino che solo le città portuali hanno, con i commerci incessanti, i contatti con tante persone e culture, i magazzini, i vecchi moli riqualificati. Considerata la capitale tedesca dei mass media, è molto apprezzata dai giovani anche per le tante attrattive culturali. La lista di cose da fare ad Amburgo e cosa vedere, quindi, è comunque molto ricca.

Per aiutarvi nella programmazione del vostro prossimo viaggio e non farvi perdere il meglio di questa splendida città, noi di Giroposti.it abbiamo pensato di creare due proposte differenti che troverete indicate in questo modo: cosa vedere in un giorno ad Amburgo e cosa vedere in due giorni ad Amburgo.
In seguito troverete anche alcuni consigli preziosi su cosa mangiare ad Amburgo, tra piatti tipici ed autentiche prelibatezze assolutamente da non perdere, ed i suggerimenti sulle zone migliori dove dormire ad Amburgo, che come qualsiasi altra città di queste dimensioni offre soluzioni per tutte le esigenze. 

Prima però è bene fare un passo indietro e scegliere con attenzione quando andare ad Amburgo. Come potrete immaginare, il clima di Amburgo non è così favorevole durante tutto l’anno e le precipitazioni si fanno molto abbondanti in estate ed in autunno. Per godervi al meglio questa città, che offre tanti spunti ed attività all’aria aperta, il consiglio dunque è quello di visitarla in primavera quando le giornate sono abbastanza calde e le sere miti, le piogge fanno registrare un minimo relativo e le ore di sole sono molte di più rispetto all’inverno.
Per quanto riguarda invece le informazioni su come arrivare ad Amburgo, possiamo dirvi innanzitutto che il collegamento è piuttosto agevole con tutte le altre principali città europee e questo porto rappresenta uno snodo fondamentale anche per la linea ferroviaria verso la Scandinavia. Se ci chiedete un consiglio su come arrivare ad Amburgo, non possiamo che suggerirvi di viaggiare in aereo. Il centro cittadino di Amburgo dista infatti pochi chilometri dagli aeroporti di Amburgo-Lubecca (che offre collegamenti low-cost con Pisa e Milano-Bergamo) e Amburgo-Fuhlsbutte (servito direttamente da Napoli e Milano, ma con uno scalo si può raggiungere praticamente da tutta Italia in comodità).
L’alternativa è il treno che passando per Milano prevede un cambio a Zurigo o Basilea. Se viaggiate in auto, il tragitto è piuttosto lungo ma Amburgo si trova sull’asse stradale paneuropeo E45 e le strade percorribili agevolmente, seppur piuttosto trafficate. Se però il vostro budget è ridotto e non sapete come arrivare ad Amburgo spendendo poco, vi consigliamo di scegliere una compagnia di pullman low-cost. Le tratte in partenza dall’Italia per la città che si affaccia sull’Elba sono molte ed i prezzi contenuti.
Fatte queste doverose premesse, entriamo nel vivo della guida con le nostre proposte su cosa vedere ad Amburgo partendo dai suggerimenti su cosa vedere in un giorno ad Amburgo.

Amburgo: cosa vedere in un giorno

Come accennato in apertura, questa è una città in cui è bello vivere per poterla conoscere pienamente e per apprezzarne tutte le sue caratteristiche anche più nasconde. La qualità della vita in crescita la rendono una località in cui poter pensare di soffermarsi a lungo, ma se state pianificando un viaggio mordi e fuggi o un weekend d’evasione dal lavoro e dallo studio, con i nostri consigli su cosa vedere in un giorno ad Amburgo riuscirete a godervi il meglio della città senza problemi.

Tour panoramico hop-on hop-off 

Il metodo migliore per visitare una città quando si ha poco tempo è sicuramente il tour panoramico in bus hop-on hop-off che consente in poche ore di spostarsi in tutta comodità e ad un prezzo contenuto tra le principali attrazioni della località. In questo caso il porto, le ville del Lago Alster, il quartiere a luci rosse, il complesso storico dei magazzini e la nuova HafenCity sono solo alcuni dei luoghi d’interesse che potrete ammirare e che troverete indicati praticamente in ogni guida su cosa vedere ad Amburgo.

 

Porto Amburgo 

Quello di Amburgo, come detto, è con ogni probabilità il secondo porto più importante a livello europeo. Non solo per le enormi dimensioni, ma anche per tutta la storia ed il rilievo a livello economico che riveste in tutta quest’area della Germania ed oltre. Vi consigliamo quindi di partire dal porto di Amburgo per un tour che vi farà calare nell’atmosfera marittima alla scoperta dell’importanza storica di questo porto e vi permetterà di osservare da una visuale differente l’incredibile contrasto tra la tradizione e la modernità che avanza rapidamente.

 

Amburgo: cosa vedere in due giorni

Amburgo però offre parecchi spunti anche per un soggiorno di un weekend lungo. Ecco dunque i nostri suggerimenti su cosa vedere in due giorni ad Amburgo.

Municipio

Al primo posto nella nostra lista di consigli su cosa vedere in due giorni ad Amburgo non possiamo non inserire una passeggiata per il centro storico cittadino con una fermata più che doverosa ai piedi dell’incantevole municipio. Nel suo vistoso mix gotico, barocco e neo-rinascimentale si discosta molto dalla tradizionale sobrietà dell’architettura circostante e anche per questo cattura i tanti turisti che ormai lo identificano come uno dei punti più iconici della città.

Tour in bicicletta 

Famosa anche per la zona di St. Pauli ed i tanti tour per adulti nella zona a luci rosse, Amburgo è una città che si presta molto agli amanti della bicicletta ed in generale delle attività all’aria aperta. Un tour in bici (adatto a tutte le età) tra la natura e le vie del centro è sicuramente uno dei migliori modi per apprezzare la bellezza e la godibilità di Amburgo.

 

Cosa mangiare ad Amburgo

Come promesso in precedenza, è arrivato il momento di pensare anche allo stomaco e dunque di andare a scoprire cosa mangiare ad Amburgo. Accompagnati da un’immancabile ottima birra, i piatti della tradizione di Amburgo sono molto ricchi ed appetitosi, con le immancabili salsicce preparate in ogni modo e tante preparazioni a base di pesce. Anche se tra i prodotti più celebrei non possiamo non citare innanzitutto il Franzbrötchen, un dolce di pasta sfoglia al burro e cannella declinato poi in vari modi. Se pensi a cosa mangiare ad Amburgo, però, è impossibile non collegare la mente al Currywurst, una salsiccia bollita o grigliata accompagnata dalle classiche patatine. L’Hamburg Pannfisch, un filetto di salmone o pesce persico impanato e servito anch’esso con patate, è un altro di quei piatti da assaggiare ad ogni costo. Così come il Fischbrötchen, un panino farcito con pesce (soprattutto aringhe) che vi suggeriamo di mangiare direttamente al porto. Per addentrarvi ancora di più però nella tradizione della tavola di Amburgo, immergetevi nel quartiere di Schanzenviertel e partecipate a questo tour culinario che vi farà perdere la testa.

 

Dove dormire ad Amburgo

Pur non essendo una meta turistica così celebre, Amburgo è un punto di snodo fondamentale per l’Europa e dunque anche dal punto di vista ricettivo è molto ben attrezzata con zone e strutture che possono soddisfare ogni tipo di esigenza. Chiaramente si tratta di una grande città, per cui bisogna fare attenzione a scegliere la zona dove dormire ad Amburgo per potersi godere al meglio ed in tutta sicurezza il soggiorno. Ecco quindi i nostri consigli su dove dormire ad Amburgo:

  • Altstad: è la parte più antica della città e consigliatissima per chi visita Amburgo per la prima volta. I punti attrattivi principali inseriti nella lista di cosa vedere ad Amburgo si trovano qui vicino, così come i negozi più lussuosi. Ma non è difficile trovare anche soluzioni per dormire a prezzi contenuti;
  • St. Pauli: il quartiere più famoso anche a livello internazionale. Epicentro della movida, vi si trova anche il quartiere a luci rosse ed oltre ad essere frequentatissimo dai giovani è la zona in cui i fan dei Beatles devono alloggiare assolutamente. Allontanandosi dalla via Reeperbahn troverete sistemazioni più tranquille pur restando nei paraggi;
  • Altona: consigliato per chi vuole spendere poco e restare fuori dalle zone più rumorose e trafficate;
  • HafenCity: siamo nella parte più moderna che corre verso il futuro. Aree verdi e residenziali con hotel raffinati ed eleganti;
  • Speicherstadt: se siete appassionati di storia, musei e volete alloggiare in edifici antichi, dovete venire qui.



Booking.com

I migliori tour di Amburgo

Amburgo è una città sempre più a vocazione turistica ed in generale molto aperta ai visitatori ed alle altre culture. Anche per questi ci sono molti tour in italiano di Amburgo che vi consigliamo di scegliere per visitare la città con una guida esperta che vi farà conoscere gli angoli più nascosti e provare le esperienze più particolari.

Amburgo: i migliori libri e guide di viaggio

Arriviamo quindi al termine di questa guida su cosa vedere ad Amburgo. Prima di lasciarvi, qui sotto trovate i nostri ultimi consigli con alcuni dei migliori libri e guide di viaggio che vi permetteranno di riordinare definitivamente le idee e programmare in tutti i dettagli il vostro viaggio.