Dubrovnik: cosa vedere e mangiare, dove dormire. Guida completa


In questa nostra nuova guida su cosa vedere a Dubrovnik vi porteremo alla scoperta di una città meravigliosa, così carica di storia, cultura e bellezze architettoniche e naturali al punto di meritare il nome di “Perla dell’Adriatico”. Non è la capitale della Croazia dal punto di vista politico ed amministrativo, che invece ha sede a Zagabria, ma a livello di attrattiva turistica si impone come una delle mete più apprezzate dai viaggiatori di tutto il mondo grazie anche al clima di Dubrovnik decisamente favorevole. Tant’è che, come vedremo, è stata scelta anche come set per alcune delle ambientazioni principali in una delle più celebri serie Tv della storia. Prima però di entrare nel vivo con i consigli su cosa fare a Dubrovnik, partiamo da alcune info di base per contestualizzare il territorio in cui ci troviamo.

Gli abitanti di Dubrovnik oggi sono poco meno di 50.000 (la capitale della Croazia, Zagabria, ne conta circa 800.000, mentre Spalato si attesta attorno ai 180.000). Questa città, conosciuta anche come Ragusa della Dalmazia, potremmo definirla uno straordinario esempio di resilienza. Nonostante le guerre e le distruzioni, causate anche da un terribile terremoto, le popolazioni di queste terre si sono sempre rialzate ricostruendo una città ogni volta, se possibile, più bella di prima. L’ultima volta sul finire del secolo scorso, negli anni ’90, quando la guerra civile in seguito all’indipendenza dalla Jugoslavia non risparmiò la città, bombardata pesantemente dall’artiglieria serba. Ma anche questa volta la Croazia, e nel caso specifico Dubrovnik, è ripartita. Le influenze veneziane, quindi il mix di gotico e barocco, le mura antiche, un mare cristallino, gli splendidi scenari naturali con l’isola di Lokrum e il monte Srd. Lo scrittore George Bernard Shaw arrivò a dire che Dubrovnik, 600km dalla capitale della Croazia, si trova un vero paradiso terrestre. Lasceremo a voi il compito di confermare o smentirlo.

Come di consueto in questa guida su cosa vedere a Dubrovnik seguiremo il nostro schema tradizionale. Partiremo dunque dalle informazioni più importanti che precedono la programmazione del viaggio, come indicazioni fondamentali sul clima di Dubrovnik, il meteo a Dubrovnik e di conseguenza i consigli su quando andare a Dubrovnik per godervi al meglio il vostro viaggio. Successivamente vi forniremo le info su come arrivare a Dubrovnik da Zagabria e non solo, per poi andare a proporvi alcuni dei migliori tour in italiano di Dubrovnik che vi faranno scoprire tradizioni ed angoli nascosti di questa città che non smette mai di stupire. Per condensare tutto il meglio delle attrattive turistiche, abbiamo pensato dunque di creare tre proposte differenti che troverete indicate in questo modo: cosa vedere in un giorno a Dubrovnik, cosa vedere in due giorni a Dubrovnik e cosa vedere in tre giorni a Dubrovnik. Oltre a questo, per concludere, vi daremo alcuni consigli su cosa mangiare a Dubrovnik, dove dormire a Dubrovnik, cosa comprare a Dubrovnik e, come detto, quando andare a Dubrovnik, cercando di fornirvi tutti gli strumenti necessari per pianificare al meglio questo viaggio che, siamo certi, non vi deluderà. Se siete d’accordo, direi che è il momento di entrare nel vivo con la nostra guida.

Come arrivare a Dubrovnik

Iniziamo andando a vedere come arrivare a Dubrovnik da Zagabria, capitale della Croazia, e come arrivare a Dubrovnik direttamente dall’Italia. La prima non è sicuramente la soluzione che vi consigliamo, a meno che non vi troviate già nella capitale della Zagabria o siate di passaggio da quelle parti. Il motivo è presto detto. Zagabria si trovo molto più internamente e non è dunque raggiungibile col traghetto. In aereo, da tutti i principali aeroporti italiani è previsto almeno uno scalo, mentre in auto le due città distano circa 600km. Una soluzione consigliata se state cercando come arrivare a Dubrovnik da Zagabria senza spendere molto è dunque il bus: i collegamenti sono frequenti, soprattutto nel periodo estivo, e ci sono molte compagnie low-cost che vi permetteranno di contenere i costi.

Ma a meno che, come detto, non vogliate o siate costretti a passare da Zagabria, dunque, andiamo a vedere come arrivare a Dubrovnik direttamente dall’Italia senza scali nella capitale della Croazia, che riteniamo anche in questo caso la soluzione più comoda.

Quindi la soluzione sicuramente consigliata è l’aereo, visto che da Roma è attivo un collegamento diretto con l’aeroporto di Cilipi che dista circa 20 km da Dubrovnik ed è ottimamente collegato con diversi servizi di bus navetta, bus shuttle e ovviamente i taxi, che però applicano chiaramente tariffe superiori. Dagli altri aeroporti italiani, invece, è necessario almeno uno scalo. Soluzioni alternative:

  • il traghetto: da Bari parte un collegamento diretto con il porto di Dubrovnik, mentre da Ancona si arriva a Spalato che dista poi 230km da Dubrovnik;
  • l’autobus: ci sono diverse compagnie low-cost che offrono collegamenti dall’Italia, ma il viaggio è lunghissimo…;
  • in auto: dal’Italia si raggiunge da Trieste tramite la E71 e la E65.
  • il treno: ve lo sconsigliamo.

Una volta arrivati in città, i collegamenti pubblici si limitano agli autobus che però coprono in maniera capillare tutto il territorio e sono estremamente puntuali. Le alternative sono i taxi e il noleggio auto, ma soprattutto d’estate la città è molto trafficata e trovare parcheggio, soprattutto non a pagamento, è difficilissimo. Soprattutto se soggiornate non troppo distanti dal centro, però, vi consigliamo di muovervi a piedi per apprezzare al meglio la città ed entrare in contatto con gli altri turisti e gli abitanti di Dubrovnik che sono molto accoglienti.

Informazioni prima della partenza

Prima di proseguire ed indicarvi i nostri consigli su cosa a fare a Dubrovnik, riteniamo opportuno fare un’altra premessa con alcune informazioni necessarie da tenere bene a mente in fase di preparazione del vostro viaggio.
Per quanto riguarda i documenti necessari, dovete sapere che per i cittadini italiani per entrare in Croazia bastano la carta d’identità valida per l’espatrio oppure il passaporto, mentre la patente non è un documento d’identità valido all’estero e dunque in frontiera non può sostituire i documenti precedentemente citati, anche se poi in Croazia è normalmente valida per guidare la vostra auto o un mezzo preso a noleggio. Per arrivare a Dubrovnik, inoltre, è necessario attraversare 20km di territorio bosniaco dove sono altrettanto validi la carta d’identità ed il passaporto. Non dimenticate poi di portare la vostra tessera sanitaria europea per avere accesso all’assistenza sanitaria primaria gratuita.

Per chi guida, dovete sapere che:

  • la velocità massima nei centri urbani + 40-50 km/h;
  • nelle strade extraurbane 80 km/h;
  • in superstrada 100 km/h;
  • in autostrade 120 km/h.

È obbligatorio avere a bordo triangolo regolamentare EU oltre ad una scatola di pronto soccorso ed il giubbino rifrangente. I bambini sotto i 12 anni non possono viaggiare seduti sui sedili anteriori e le cinture di sicurezza sono obbligatorie anche sui sedili posteriori. Il limite del tasso alcolico ammesso, inoltre, è 0.5 per mille. Per chi viaggia con un animale, infine, l’ingresso in Croazia è consentito agli animali domestici in possesso di microchip, passaporto che viene rilasciato dalla ASL dopo l’applicazione del microchip, vaccinazione antirabbica e libretto di vaccinazione. Andiamo quindi a vedere le info sul meteo di Dubrovnik.

Il meteo a Dubrovnik

Il clima a Dubrovnik, vista la sua posizione, è un mix tra il subtropicale umido ed il  clima mediterraneo. In generale le estati sono calde, afose, moderatamente secche ed invece gli inverni umidi da miti a freddi. Da ottobre ad aprile soffia la bora e le precipitazioni sono più meno costanti come frequenza. Raro, invece, l’arrivo della neve.
Se state scegliendo quando andare a Dubrovnik, dunque, possiamo dirvi che non c’è un periodo dell’anno da evitare a tutti i costi, come può accadere in altre destinazioni in cui il clima può essere estremo in alcuni mesi. Sicuramente la primavera è il periodo in cui il meteo di Dubrovnik è più stabile e gradevole, mentre in estate si può approfittare per una bella vacanza in spiaggia soprattutto. I mesi più caldi quindi sono in media luglio e agosto, mentre viceversa quelli più freddi e durante i quali il meteo di Dubrovnik regala più piogge sono gennaio e febbraio. I mesi migliori per la spiaggia vanno da giugno a settembre, ma in generale la città si vive molto bene da aprile fino a novembre.

A questo punto se avete preso tutti gli appunti, è arrivato il momento di entrare nel vivo di questa nostra guida completa su cosa vedere a Dubrovnik andando a proporvi il nostro consueto schema che, come detto, si suddivide in tre paragrafi centrali così indicati: cosa vedere in un giorno a Dubrovnik, cosa vedere in due giorni a Dubrovnik e cosa vedere in tre giorni a Dubrovnik. Andiamo!

Dubrovnik: cosa vedere in un giorno

La città non è molto grande (come detto, gli abitanti di Dubrovnik effettivi sono circa 50.000), ma è diventata negli anni una meta turistica così ambita che ormai le attrazioni sono tantissime e dunque trovare cosa fare a Dubrovnik anche in un soggiorno lungo non è sicuramente un’impresa impossibile. Detto questo, procediamo però per gradi ed andiamo innanzitutto a scoprire cosa vedere in un giorno a Dubrovnik.

Le antiche mura 

Al primo posto di qualsiasi guida su cosa vedere a Dubrovnik trovere senza ombra di dubbio le antiche mura che sono un po’ il simbolo di questa città e che sono diventate ancor più famose grazie alla celebre serie televisiva “Game of Thrones”, Il trono di spade, che proprio qui ha girato anche delle scene più significative dell’intero show. Due chilometri di mura con annessi cinque forti e sedici torri e bastioni, furono un tempo la grande difesa dell’antico centro storico e rappresentano oggi un’attrazione da non perdere per godere di scenari mozzafiato.

 

Tour luoghi di Game of Thrones a Dubrovnik 

Come detto poco fa, Dubrovnik per i fan della serie è uno dei luoghi principali di Game of Thrones e passeggiando tra le vie troverete molti posti che avrete sicuramente visto nella serie tv. Per i fan, allora, non c’è niente di meglio di uno spettacolare tour dei luoghi di Game of Thrones. Non è segnalato tra i tour in italiano di Dubrovnik, ma semplicemente perché al momento la guida è disponibile solo in inglese. Ma se avete un pizzico di familiarità con la lingua, non avrete alcuna difficoltà mentre esplorerete Approdo del Re.

 

Dubrovnik: cosa vedere in due giorni (secondo giorno)

Ma non finisce di certo qui. Proseguiamo quindi con i nostri consigli su cosa vedere in due giorni a Dubrovnik.

Tour nella città vecchia 

Il fascino di una delle repubbliche marinare più ricche del mondo è però racchiuso all’interno delle mura nella parte vecchia di questa splendida città. Fatevi accompagnare quindi da una guida esperta alla scoperta dei vicoli affollati dai turisti e dagli abitanti di Dubrovnik respirando l’arte, la cultura e la storia tra il Monastero Francescano, la Fontana di Onofrio e la Colonna di Orlando. Un’esperienza pensata per piccoli gruppi durante la quale vi verranno inoltre raccontati molti aneddoti che fanno parte della tradizione degli abitanti di Dubrovnik. Molto di ciò che vi sarete appuntati nella lista di cosa comprare a Dubrovnik, tra souvenir e non solo, lo troverete qui.

<div data-gyg-href=”https://widget.getyourguide.com/default/activites.frame” data-gyg-locale-code=”it-IT” data-gyg-widget=”activities” data-gyg-number-of-items=”3″ data-gyg-currency=”EUR” data-gyg-partner-id=”SEBB132″ data-gyg-tour-ids=”,12445″></div>

Isole Elafiti 

Tornando però ai tour in italiano di Dubrovnik, non possiamo non spostarci sul mare che qui ha un ruolo inevitabilmente fondamentale a livello turistico ed economico. Vi consigliamo quindi di prenotare questo tour che vi porterà in una giornata alla scoperta di questo spettacolare arcipelago composto dalle isole di Calamotta, Sipan e Lopud, baciato dal sole ed immerso tra la natura incontaminata e le acque cristalline del Mare Adriatico. Durante la visita, approfittate ovviamente per un bagno nelle acque turchesi.

 

Dubrovnik: cosa vedere in tre giorni (terzo giorno)

Chiudiamo quindi la nostra proposta su cosa fare a Dubrovnik con questo paragrafo in cui arriviamo al cosa vedere in tre giorni a Dubrovnik.

Immersione con sub certificati 

Vi abbiamo parlato delle spettacolari acque che bagnano le coste di Dubrovnik, quindi perché non immergersi per scoprire scogliere, grotte, caverne e incredibili relitti. Ci sono 12 siti disponibili per l’immersione in questa che sta diventando anche una delle capitali europee per i sub certificati.

 

Crociera esclusiva in catamarano 

Un altro modo alternativo per scoprire Dubrovnik via mare è a bordo di un lussuoso catamarano che in circa 2 ore vi farà apprezzare alcuni dei punti di interesse principali accompagnati da musica e open bar per godervi anche un momento di meritato relax.

 

Cosa mangiare a Dubrovnik

Ma non solo mare, natura, cultura ed arte. Questa città è straordinariamente ricca di tradizione anche a tavola, per cui è obbligatorio soffermarsi anche sul cosa mangiare a Dubrovnik consigliandovi alcuni dei migliori piatti tipici da non perdere, dai sapori ricchi e soprattutto a base di pesce, ma non solo.

Un antipasto molto comune ed apprezzato, infatti, è il Paski sir e Prsut, un piatto unico con formaggio del territorio, prosciutto della Dalmazia e olive. Il Burek è, invece, una sorta di pasta sfoglia ripiena di formaggio, carne macinata, patate e verdure che al mattino vi darà le energie necessarie per affrontare la giornata. Parlando di pesce, il Brujet è una zuppa molto simile a quella della tradizione italiana con pesce misto, erbe aromatiche, olio e pomodoro. Un must, soprattutto in estate. Il Crni Rizot poi è un delizioso risotto al nero di seppia, mentre un piatto molto fresco ed appetitoso è il Salata od hobotnice, ovvero un’insalata di polpo molto tenero. Nel capitolo dolci della lista di cosa mangiare a Dubrovnik invece vi segnaliamo la Rozata, una sorta di budino bagnato con del liquore alla rosa.

Dove dormire a Dubrovnik

Come detto la crescita a livello turistico è stata enorme soprattutto negli ultimi anni, per cui l’offerta di sistemazioni e hotel è molto elevata, ma bisogna prestare attenzione quando scegliete dove dormire a Dubrovnik e soprattutto bisogna muoversi in anticipo per non rischiare di non trovare tutto occupato oppure pagare prezzi spropositati. Ecco quindi i nostri consigli su dove dormire a Dubrovnik:

  • Città vecchia: è il cuore pulsante di Dubrovnik, molto vivace, ricco di tesori storici bar, ristoranti ed attrazioni per i turisti. I prezzi però sono mediamente più alti di altre zone e chiaramente c’è più folla;
  • Gruz: una soluzione più economica è rappresentata da questo quartiere sviluppatosi nelle vicinanze di una baia e di un porto di Dubrovnik. Da qui partono i traghetti per le isole e ci sono molte sistemazioni anche low cost;
  • Lapad: un altro luogo scelto dai turisti, in particolare dalle famiglie con bambini. Oltre al lungomare, qui trovate anche sentieri naturali dove poter passeggiare;
  • Babin Kuk: mediamente qui i prezzi sono più alti, ma come zona è assolutamente consigliata per chi vuole ritagliarsi una vacanza esclusiva e romantica;
  • Slano e Mlini: altre due soluzioni economiche ma fuori da Dubrovnik, per chi vuole spender meno o trovare un po’ più di tranquillità senza comunque allontanarsi troppo dalla città.



Booking.com

I migliori tour di Dubrovnik

Alcuni dei migliori tour in italiano di Dubrovnik ve li abbiamo consigliati sopra. La scelta però è ancor più ampia e soprattutto se conoscete un po’ di inglese potrete godervi tanti tour esclusivi e particolari grazie ai quali scoprire angoli nascosti e magici della città. Vi lasciamo qui allora un’altra serie di consigli utili anche per aggiungere nuove attrazioni alla lista di cosa vedere a Dubrovnik.

Dubrovnik: i migliori libri e guide di viaggio

E così arriviamo dunque alla conclusione di questa nostra guida completa su cosa vedere a Dubrovnik. Sperando di avervi dato gli spunti giusti, prima di lasciarvi vorremmo consigliarvi anche alcuni dei migliori ibri e guide di viaggio più venduti che vi aiuteranno a definire gli ultimi dettagli prima della partenza e per godervi al meglio la permanenza.